Biorivitalizzazione | Medicina Estetica | Medical SkinCare
 

BLOG

Tutte le notizie da Medial SkinCare

Biorivitalizzazione: Cos’è e Quali sono i Risultati

Quando ricorrere alla biorivitalizzazione e quali sono i suoi risultati? Ecco cos'è, i benefici e le controindicazioni dei trattamenti



biorivitalizzazione--cos’è-e-quali-sono-i-risultati

La biorivitalizzazione è un trattamento anti-age che impiegando specifiche sostanze biocompatibili e riassorbibili, ha il fine di riattivare la superficie della pelle e donare tono, compattezza e idratazione.

Si ottengono così notevoli miglioramenti relativamente a:

  • Compattezza ed elasticità della pelle
  • Luminosità e tonificazione
  • Diminuzione delle rughe sottili

Biorivitalizzazione: risultati visibili e immediati

Con il passare degli anni la pelle perde, lucidità e morbidezza. Questo a causa della disidratazione degli strati superficiali della cute che provoca uno svuotamento volumetrico degli strati e un rallentamento dell’attività molecolare.

I trattamenti cosmetici superficiali aiutano la pelle solo in parte, in quanto non hanno il potere di penetrare in profondità e quindi ad agire direttamente nel punto di maggiore necessità.

La medicina estetica invece, agisce direttamente sulla causa degli inestetismi cutanei. Come? Iniettando specifiche sostanze durante le sedute di biorivitalizzazione:

Queste riattivano il metabolismo e la funzione cellulare, e stimolano i fibroplasti con lo scopo di produrre nuovo collagene.La pelle diviene così morbida, elastica e idratata.

Il trattamento di bioristrutturazione compie 3 azioni principali:

  • Ristrutturante: grazie alla produzione di acido ialuronico, collagene e elastina
  • Anti-ossidante: la pelle viene protetta dall’azione dei radicali liberi
  • Idratante: grazie ad un rapido assorbimento di acqua nei tessuti 

E’ importante sottolineare che in casi di ipertrofia cutanea grave, la biorivitalizzazione cutanea con filler all’acido ialuronico o collagene, risulta inefficace. In questi casi risulta più indicato un trattamento di chirurgia estetica come il lifting.

Quando ricorrere alla biorivitalizzazione cutanea?

Il trattamento di biorivitalizzazione cutanea è adatto nei seguenti casi:

  • Rilassamento cutaneo 
  • Rughe perioculari (zampe di gallina) 
  • Linee del collo 
  • Ringiovanimento mani

Trattamento di biorivitalizzazione cutanea: le microiniezioni

Le microiniezioni di sostanze biorivitalizzanti sono assolutamente indolori, vengono effettuate in regime ambulatoriale e non prevedono anestesia né preparazione. Queste vengono effettuate tramite una piccolissima siringa dotata di ago sottile, che inietta alcune gocce del prodotto bioristrutturante nella parte interessata.

Durante l’iniezione il paziente non avvertirà alcun tipo di fastidio. La seduta dura circa 15 minuti e una volta terminata, la paziente potrà tornare alla sua routine quotidiana senza alcuna medicazione.

Con quali altri trattamenti è possibile associare la biorivitalizzazione?

La biorivitalizzazione può essere abbinata a trattamenti chirurgici ed estetici come:

Tempi e durata del trattamento di biorivitalizzazione

Una stimolazione dei fibroblasti e una idratazione adeguata richiedono tempi un po’ lunghi di preparazione della pelle. Per questa ragione, per raggiungere risultati ottimali sono necessari 3 cicli di filler a distanza di 20 – 30 giorni circa l’uno dall’altro.

La sostanza iniettata resta in loco per alcuni mesi, dando al viso un aspetto più tonico e disteso nell’immediato per poi essere totalmente assorbita dal corpo. Questo è anche il motivo per cui i trattamenti di biorivitalizzazione vanno rifatti a intervalli di tempo regolari.

Controindicazioni e effetti collaterali

Come accennato, i trattamenti bioristrutturanti sono indolori ed effettuati senza alcun tipo di anestesia. Ne consegue che gli effetti collaterali sono pressoché rari se non inesistenti. Le uniche controindicazioni sono quelle generiche, come:

  • Allergia alla sostanza da iniettare
  • Infezioni e dermatiti in corpo
  • Herpes in fase attiva
  • Stato di gravidanza

Qual è la differenza tra biorivitalizzazione e filler?

I trattamenti di biorivitalizzazione e filler, sono ambedue procedure di medicina estetica che si effettuano in regime ambulatoriale.

La biorivitalizzazione inietta specifiche sostanze mediante un sottilissimo ago, tra cui l’acido ialuronico, aminoacidi, acidi nucleici e miscela di vitamine, con l’obiettivo di nutrire le cellule della cute, favorirne l’idratazione e ottenere un viso più fresco d elastico.

Il filler invece, contenente acido ialuronico o collagene, sempre mediante piccole siringhe con ago ultrafine, ha lo scopo di riempire le rughe, aumentare il volume delle labbra e altre parti del viso. I trattamenti di biorivitalizzazione e filler possono associarsi, per favorire un ottimo e duraturo risultato estetico.

Costi trattamenti biorivitalizzazione

Uno dei vantaggi dei trattamenti biorivitalizzanti è sicuramente il costo contenuto rispetto ad tipi di interventi estetici o altri filler. Il costo varia infatti dai €200-500 per trattamento.


Sei interessato alla biorivitalizzazione? Prenota una visita gratuita e scopri le nostre Promozioni!

DOTTOR
VINCENZO MASULLO

Da alcuni anni mi occupo di tricologia e chirurgia della calvizie; il mio obiettivo principale è quello di dare ai pazienti un risultato che sia il più naturale possibile e anche, e non ultimo, con il minimo disagio nel post-intervento. Alla ricerca della perfezione, in questi anni mi sono confrontato con i migliori chirurghi mondiali che si occupano di calvizie, e partecipato ai più importanti congressi di settore.

Richiedi un consulto Per individuare la soluzione più adatta alle tue esigenze, LA VISITA è GRATUITA