Mentoplastica | Chirurgia Estetica | Medical SkinCare
 

BLOG

Tutte le notizie da Medial SkinCare

Mentoplastica: bilanciare il profilo disarmonico

Un antiestetico doppio mento, un mento sfuggente o troppo sporgente minano l’equilibrio estetico del profilo del nostro viso. Ecco come combattere questi inestetismi con la mentoplastica.



mentoplastica--bilanciare-il-profilo-disarmonico

Un antiestetico doppio mento, un mento sfuggente o troppo sporgente minano l’equilibrio estetico del profilo del nostro viso. Ecco come combattere questi inestetismi con la mentoplastica

Per l’armonia delle linee del nostro profilo, il mento ha un’importanza fondamentale. Se troppo pronunciato o troppo sfuggente, rischia di minare l’equilibrio del viso e la situazione peggiora con la presenza del doppio mento. La fronte, le labbra e il mento dovrebbero essere allineati lungo l’asse del viso, ma se non succede sappiamo che la chirurgia estetica ci tende una mano. Per correggere i difetti del mento, infatti, si può ricorrere alla mentoplastica. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Cos’è la mentoplastica?

La mentoplastica è un intervento che serve a correggere, appunto, il mento per rimodellarlo e dare un aspetto più gradevole ed equilibrato al viso del paziente. Non è raro che questo tipo d’intervento faccia parte di un vero e proprio programma di profiloplastica che comprende anche una rinoplastica, e una riduzione del doppio mento. Si consiglia di affidarsi alla mentoplastica una volta raggiunti i 18 anni, in modo da terminare del tutto la crescita ossea.L’intervento, in alcuni casi, prevede l’inserimento di protesi e non è irreversibile.

Esistono tre tipi diversi di mentoplastica:

  • Mentoplastica riduttiva: si effettua ai pazienti che hanno un mento troppo pronunciato ed ha uno scopo estetico e funzionale poiché, oltre a correggere l’inestetismo, corregge anche un’eventuale malocclusione dentale. In questo caso si interviene sul volume o la sporgenza del mento, andando a modellare i tessuti molli e l’osso mandibolare.
  • Mentoplastica di centratura: corregge l’asimmetria dei rami mandibolari e la malocclusione dentale. 
  • Mentoplastica additiva: con questo intervento, invece, si aumentano il volume e la sporgenza del mento poco pronunciato. In questo caso, si modella il mento innestando protesi biocompatibili. Tutti questi interventi possono essere, poi, completati con una piccola liposuzione per eliminare l’antiestetico doppio mento, un eccesso di adipe o di pelle sotto al mento che allunga la forma del viso in modo disarmonico. Questo inestetismo è legato all’avanzare dall’età o dal sovrappeso, per correggerlo si ricorre alla liposuzione eseguibile in anestesia locale e che risolve il problema in modo veloce e definitivo. Se dopo aver aspirato l’adipe in eccesso il doppio mento persiste, allora si ricorrerà anche ad un mini-lifting del collo.

(Ti potrebbe interessare: Mentoplastica e malaroplastica).

Cosa si deve fare prima di un intervento di mentoplastica?

Il primo passo è il colloquio con il chirurgo dove quest’ultimo indicherà al paziente quale sarà l’intervento più opportuno per la sua situazione. Inoltre, verranno prescritte delle analisi e il dottore dovrà sapere nei particolari la storia medica del paziente, se segue una terapia e quale. Ad esempio, se si usa l’aspirina o la pillola anticoncezionale bisogna terminarne l’assunzione due settimane prima e dopo l’intervento. I fumatori, invece, dovranno smettere di fumare. Durante questo primo colloquio, il paziente è invitato a spiegare quali risultati si aspetta da questo intervento e gli verranno descritti tutti gli eventuali rischi e il post-operatorio.

Come si svolge l’intervento di mentoplastica

L’intervento di mentoplastica si svolge in anestesia locale, in modo più o meno forte a seconda dell’emotività del paziente, e in Day Hospital, che consente di tornare a casa il giorno stesso dopo qualche ora dall’intervento. Sia che si tratti di mentoplastica additiva o riduttiva, le incisioni verranno fatte all’interno della bocca per evitare cicatrici visibili: il chirurgo aprirà un piccolo varco nella bocca, sotto la gengiva inferiore. Si avrà così via libera verso le ossa della mascella che verranno modellate con una protesi, in caso di mento sfuggente, oppure, nel caso di mento sporgente, si interverrà sull’osso mascellare.

Le suture saranno fatte con un filo molto sottile e medicate con un cerotto impermeabile da rimuovere dopo qualche giorno ma la cicatrizzazione completa sarà dopo 6-8 settimane e i risultati, anche se visibili da subito, saranno definitivi solo dopo almeno due mesi. L’intervento dura da 1 a 3 ore e ha un prezzo che varia dai 4.000 ai 5.000 euro.

I risultati della mentoplastica, post operatorio e complicazioni

I risultati della mentoplastica saranno molto soddisfacenti poiché donano, finalmente, simmetria a tutti gli elementi del viso migliorando di molto il profilo. Nel post operatorio, il paziente deve stare a riposo per almeno due giorni ed evitare di masticare. Una volta tolte le medicazioni, dopo almeno quattro giorni dall’intervento, si presenteranno delle piccole ecchimosi che spariranno nel giro di una settimana, nel caso della mentoplastica additiva, mentre ci vorrà almeno una settimana in più nel caso di quella riduttiva. Le normali attività possono essere svolte già dopo dieci giorni.

Le complicazioni dell’intervento sono quasi nulle e molto rare, a parte piccoli gonfiori e lividi che si presenteranno subito dopo e spariranno velocemente. In casi molto rari, possono insorgere infezioni o allergie facilmente controllabili con una terapia antibiotica oppure, in casi ancora più rari, si può presentare una perdita della sensibilità nella zona o la dislocazione della protesi.


Ti serve una consulenza? Scopri il nostro Centro di Medicina e Chirurgia estetica. Inoltre, scopri le nostre Promozioni.

DOTTOR
VINCENZO MASULLO

Da alcuni anni mi occupo di tricologia e chirurgia della calvizie; il mio obiettivo principale è quello di dare ai pazienti un risultato che sia il più naturale possibile e anche, e non ultimo, con il minimo disagio nel post-intervento. Alla ricerca della perfezione, in questi anni mi sono confrontato con i migliori chirurghi mondiali che si occupano di calvizie, e partecipato ai più importanti congressi di settore.

Richiedi un consulto Per individuare la soluzione più adatta alle tue esigenze, LA VISITA è GRATUITA